La Formazione

SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL NUOVO ANNO DI FORMAZIONE CHE PARTIRA’ A FINE GENNAIO.
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI CONTATTATECI SU FB O TRAMITE MAIL ALL’INDIRIZZO info@associazioneardeidae.org O AL CELLULARE AL 3271684824.

Metodologia Applicativa

 Il programma della Scuola di formazione è riconosciuto dall’APID (Associazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapia con n. di prot. 03/12/S del 16/01/2012)

   “dalla nascita in poi, ogni individuo passa attraverso una lunga serie di successive modificazioni della psiche, di adattamenti, di elaborazione delle strutture nervose. Non solo l’intelligenza si plasma, …ma via via si forma anche la sensazione della propria identità, la vita degli affetti, la coscienza di sé, ….che è poi la sensazione di essere proprio quell’individuo unico e irripetibile, che si concreta in quel corpo.”    (G. Pesci, 1987)                                

La Danzamovimentoterapia dei Processi Evolutivi Psicocorporei (DMT PEP) nasce dall’incontro tra professioniste danzamovimentoterapeute con formazioni di base diverse che negli anni si sono confrontate, condividendo esperienze formative e lavorative. Il modello è il risultato dell’elaborazione di matrici teoriche e metodologiche differenti:

  • La Teoria delle Strutture Psico-corporee e delle Catene Muscolari
  • Il Metodo Laban-Bartenieff
  • La Teoria Gruppoanalitica
  • La Psicologia Funzionale del Sé

La specificità  della DMT PEP è la centralità della prospettiva evolutiva che accomuna le diverse matrici e fa riferimento  alla complessità dei processi psico-corporei che interagiscono per determinare la costruzione e la strutturazione dell’identità dell’individuo.

In questa prospettiva il corpo viene considerato come  l’ancoraggio primario del senso dell’identità della persona, la base di tutti i processi relazionali e simbolici.

La DMT PEP guarda alla persona individuando 5 aree funzionali

  • Area Fisiologica: sistemi e materie del corpo (sistema osteo-articolare, organizzazione muscolare, sistema pelle, organi interni, respirazione…).
  • Area Corporea: meccanismi di base del corpo, connessioni e schemi motori di  base, processi psicocorporei, movimento, postura…
  • Area Emotiva: tono emotivo di base e capacità di esprimere le emozioni. Ogni fase evolutiva è attraversata da specifiche qualità affettive e da specifiche modalità di espressione delle emozioni, più o meno evolute, elaborate e consapevoli.
  • Area Cognitivo – simbolica: mondo delle rappresentazioni, dell’immaginario, dell’esperienza logica e razionale del mondo; in DMT PEP si estrinseca attraverso il lavoro di creazione coreografica che permette di accedere ad una sintesi espressiva e simbolica del vissuto e del “danzato”.
  •             Area Relazionale: la relazione, e nello specifico la relazione corporea, nel corso dello sviluppo si declina in qualità diverse di contatto, dialogo corporeo, ritmo, confine, contatto oculare. Così si passa dalla relazione primaria di attaccamento madre-bambino in cui prevale la dimensione fusionale all’individuazione del sé attraverso la dinamica della separazione.

La metodologia si sviluppa attraverso tre aspetti fondamentali:

  1. La progressione graduale del lavoro
  2. La sollecitazione dei processi psico-corporei
  3. La ri-membranza esperienzale
  4. L’attivazione del processo creativo/auto-poietico e lo sviluppo dei processi di auto-riorganizzazione del corpo

La finalità si traduce nel ri-attraversare e ri-sperimentare tutte le qualità dell’esperienza umana, per accedere alla gamma esperienziale affettiva, cognitiva e relazionale, per arricchire e riconnotare con aspetti positivi quei piani dell’esperienza che non si sono esplicitati in modo sano e soddisfacente

Requisiti di accesso

Il corso è rivolto a diverse figura professionali: operatori sociali, professionisti della relazione d’aiuto, docenti, danzatori, terapisti della formazione, educatori, mediatori interculturali, counselors.

Requisiti di ammissione

  • età minima 22 anni
  • laurea di primo livello. E’ possibile ammettere alla scuola studenti che completano gli studi universitari durante il percorso formativo e riconoscere crediti formativi relativi a percorsi/esperienze professionali in ambiti affini alla DMT, a discrezione del Responsabile Didattico
  • almeno 1 anno di lavoro (o volontariato)
  • esperienza di danza
  • psicoterapia personale (previa o parallela)

Modalità di ammissione

  • valutazione curriculum
  • colloquio preliminare
  • partecipazione a un workshop introduttivo

Monte ore  e tempistica

1200 ore curriculari ed extracurriculari, in 3 anni, corrispondenti a 120 CFU

articolazione: laboratori esperienziali teorico-pratici, lezioni teoriche, tirocinio (350 ore), supervisione (100 di gruppo e 20 individuali), tecniche di movimento/danza, tutorship.

La formazione di svolge in fine-settimana intensivi di 20 ore, dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio, a cadenza mensile.

Le lezioni si svolgono a Palermo, è previsto ogni anno un seminario residenziale.

Articolazione ore curriculari

- Primo anno: lezioni teoriche e laboratori esperienziali. Il programma del primo anno prevede soprattutto un lavoro esperienziale e si avvale del contributo di altre discipline come la psicofonia, il lavoro sulla maschera neutra, il trattamento shiatsu.

- Secondo anno: formazione tecnica con laboratori esperienziali teorico-pratici di DMT. Supervisione di gruppo e tutoraggio.

- Terzo anno: formazione applicativa con laboratori esperienziali teorico-pratici. La metodologia della DMT dei processi Evolutivi psicocorporei (DMT-PEP). Supervisione di gruppo e tutoraggio

Attività extracurriculari

  • Tirocini che si svolgeranno a partire dal secondo anno presso Enti convenzionati.
  • Supervisioni individuali a partire dal secondo anno
  • Seminari e laboratori da concordare con il Responsabile Didattico.

 Programma Didattico

 La formazione utilizza una metodologia attiva  e interattiva il cui perno è l’esperienza all’interno del gruppo.

Le lezioni riguardano tre aree didattiche:

  • Fondamenti Danzamovimentoterapia: Storia e modelli DMT, Metodologie di osservazione e analisi del movimento e delle relative manifestazioni psicopatologiche, Strutture Psicocorporee (Benoit Lesage), Catene muscolari (G. Struyf), Metodo Laban-Bartenieff, Psicologia Funzionale del Sé: Piani funzionali ed Esperienze di Base del Sé (L. Rispoli), Teoria e tecnica del setting, i processi e la funzione simbolica in DMT, DMT applicata (clinica e socio –pedagogica)
  • Elementi di psicologia, psicopatologia e scienze umane: Psicologia dinamica e socio-relazionale, Psicosomatica e Psicopatologia, Psicologia e Psicopatologia dello sviluppo, Psicologia di gruppo, Teoria gruppoanalitica e della personalità: aspetti evolutivi delle dinamiche relazionali.
  • Competenze corporee ed espressive: anatomia, fisiologia e kinesiologia, terapie espressive, danza contemporanea, danze tradizionali.

 Valutazione:

  • Verifiche teorico-pratiche annuali
  • Esame finale con prova pratica, teorica e discussione di una tesi.

           Diploma
In caso di positivo superamento delle prove d’esame si conseguirà il diploma di Danzamovimentoterapeuta che  permette l’iscrizione al registro Professionale Italiano dei Danzamovimentoterapeuti istituito dall’Apid (Associazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapia).

Costo: €1.850,00 l’anno, rateizzabili in 3 rate.